fbpx

Come evitare che l’invito alla tua festa passi inosservato

Conoscete la disavventura di Teddy, bimbo di 6 anni di Tucson, in Arizona?

La sua storia ha fatto il giro del web.

Per il compleanno di Teddy la sua mamma ha invitato i 32 compagni di classe dell’asilo ad un pizza-party in una pizzeria locale; tutto pronto per accogliere gli amichetti, peccato che … non si presenta nessuno!

Di fronte al faccino triste e desolato del figlio, la mamma decide di mandare la foto del piccolo Teddy ad un giornalista locale che prontamente la posta su Facebook.

La storia ha un lieto fine: non solo la carambola di migliaia di auguri su web, ma anche l’invito esclusivo della squadra di basket locale che milita in Nba, i Phoenix Suns, a vedere la partita della sera stessa contro i Los Angeles Lakers e festeggiare con i giocatori.

La delusione iniziale si trasforma in un compleanno indimenticabile!

Preparare l'invito per la festa di compleanno perfetto
fonte: repubblica.it

Questa la cronaca. Ma la domanda che sorge spontanea è la seguente: che fine hanno fatto i 32 bambini invitati? come si sono giustificati? sarà vero, come hanno detto alcuni di loro, che non hanno ricevuto l’invito? qualcuno ha dimenticato il dove, ad altri è sfuggito il quando, magari (aggiungiamo noi malignamente) non sapevano se e cosa regalare.
Di fatto, l’invito non ha funzionato!

Qualcuno potrebbe pensare che, in fondo, è soltanto una festa, non succede nulla di drammatico, i problemi della vita sono altri…

Personalmente credo invece che sia un momento importante e tutt’altro che marginale.
Ci lamentiamo sempre del fatto che i ragazzi passano troppo tempo davanti alla televisione, conoscono tutti i giochi possibili ed immaginabili sul tablet (d’altronde è una generazione nativo-digitale!), hanno occhi e mani incollati sullo smartphone ovunque vadano e qualsiasi cosa stiano facendo … in realtà anche le orecchie sono occupate dagli auricolari!

Partecipare ad una festa, rispondere ad un invito, condividere un’occasione speciale. Sono tutte opportunità per confrontarsi con i coetanei; imparare a rispettare le diversità; mettersi alla prova. Opportunità per socializzare e per crescere!
Vi viene in mente una situazione migliore di una festa? divertimento ed allegria, nostro figlio è il protagonista assoluto e noi siamo le leader indiscusse dell’evento! e l’utilizzo della parola Evento non è casuale: se partiamo con il piede giusto e con i giusti strumenti, la festa prenderà forma praticamente da sola, giorno dopo giorno, con il minimo sforzo ed il massimo risultato.

Dobbiamo pensare a quel giorno esattamente per come lo vivono per i nostri figli: un grande EVENTO al quale invitano tutte le persone che per loro sono importanti.

L’INVITO è il perno intorno al quale ruota tutto. Puoi organizzare l’evento più bello del mondo con tanto di torta spettacolare, catering superlativo e animazione coinvolgente … ma se poi partecipano in pochi, il castello crolla su se stesso.

Allora pensiamo al Grande Evento e suddividiamo lo spazio INVITI in 3 momenti distinti.

Strategia

Fare una lista invitati accurata: amici di famiglia, parenti, compagni di classe, compagni del doposcuola (sport, lingue, musica, ecc. ) vicini di casa,…
– senza dimenticare nessuno per non fare gaffes,
– senza troppi filtri, perché a volte l’occasione allegra scioglie gli animi e risolve gli attriti
– facendo attenzione ad eventuali contrasti pregressi tra gli invitati, ragazzi o genitori
Anche senza avere ancora conferme o disdette, il numero di invitati incide sul budget e sulla location che deve essere abbastanza capiente ma non troppo grande da sembrare vuota anche se aderiscono tutti.

Creatività

Ora bisogna creare graficamente l’invito:
– scegliere il tema di riferimento che naturalmente richiama quello eventualmente scelto per l’allestimento e animazione della festa
– i colori dominanti, che hanno un significato ed esprimono quello che vogliamo trasmettere con la nostra festa in modo immediato ed istintivo
– il carattere del testo, dimensione e colore; non sono scontati e danno personalità all’invito.

Gestione

Da ultimo, dobbiamo ovviamente consegnare gli inviti ai destinatari. Ci sono diversi modi, più tradizionali o più attuali:

fonte: thedarkesthour.info

1. li puoi stampare e consegnare a mano. E’ un modo classico ed elegante, facilita il rapporto personale ed il contatto umano a discapito però di costi, praticità e rapidità: devi stampare, intercettare tutti singolarmente, spiegare a ciascuno la tua festa, attendere (e spesso inseguire) per avere le adesioni, mettere in conto che qualcuno scorderà giorno e posto,…

2. puoi creare un invito digitale approfittando della tecnologia, molto piu’ economica sia in termini di budget che di tempo. Puoi mandare una email (perfetta per chi lavora e si trova davanti al pc) utilizzare i social, tipicamente Facebook (da guardare sul tablet nel weekend o in vacanza) oppure puoi usare come strumento principe lo smartphone, classicamente whatsapp.
Lo strumento che usi per mandare gli inviti sarà lo stesso al quale farai ricorso per sollecitare le risposte, raccogliere le conferme e verificare le presenze.

OPPURE

3. puoi fare il salto di qualità! prova la tualista invitati personale

INIZIA SUBITO

Tu mandi gli inviti e ricevi le conferme in un baleno. Hai subito idea di un numero di partecipanti, seppur indicativo, per procedere con le conferme ad esempio della location o dell’animazione.
Gli invitati possono darti risposta in un attimo con un click, farti sapere non solo se saranno presenti ma anche in quanti verranno. Superando le distanze di spazio e di tempo, ciascuno risponde comodamente quando vuole e ovunque si trovi. Ultimo ma non ultimo, gli invitati hanno sempre sott’occhio il posto e l’ora della tua festa.
La tua festa sarà un successone senza stress e risparmiando tanto tempo, denaro e fatica 😉

Tag: Preparare l’invito per la festa di compleanno perfetto

Share This :

About the Author: Loredana Verga

Loredana Verga
Donna, mamma e professionista. Gestire al meglio il mio tempo è indispensabile. IlFaroBlu.it nasce per organizzare in modo semplice e veloce la festa dei nostri bambini, con la certezza di regalare un momento indimenticabile e fare sempre bella figura.

Related Post