fbpx

Come allestire un buffet di compleanno Plastic Free

Vuoi essere un’influencer nel senso letterale del termine?
Vuoi contribuire a lasciare a tuo figlio un Pianeta dalla natura rigogliosa e un mare pulito e limpido?

È un tema caldo.
Abbiamo a disposizione un unico meraviglioso Pianeta che a volte trattiamo senza rispetto da troppi decenni. A detta degli esperti, siamo in piena emergenza.

Si pronunciano i Grandi, a partire dal Parlamento Europeo che pochi mesi fa ha approvato la DIRETTIVA (UE) 2019/904 che, tra le altre cose, vieta a partire dal 2021 la commercializzazione di prodotti in plastica usa e getta tra cui i piatti, le posate, le cannucce, le aste per palloncini e i cotton fioc.

Ma sappiamo bene che il futuro del nostro Pianeta dipende anche, se non soprattutto, dalle piccole scelte quotidiane di ciascuno di noi.

Anche tu puoi fare la tua parte ed utilizzare materiali che non lascino il segno sul Pianeta (un oggetto in plastica impiega dai 100 ai 1000 anni per degradarsi).

Inizia dalla tavola plastic free
 della festa di tuo figlio!

Utilizzare l’usa e getta ad una festa  è un classico, anche perché la sua praticità è innegabile.
Ma puoi allestire una tavola del buffet usando piatti e bicchieri plastic free ed ottenere un triplice risultato:
– dai il tuo contributo a favore della salvaguardia del nostro Pianeta;
– diventi un esempio, perché per prima dai un segnale forte e chiaro, al quale i bambini sono particolarmente sensibili;
– la tua tavola è allestita in modo diverso e con una storia in più da raccontare.

Ci sono tante alternative ecologiche a piatti, bicchieri e stoviglie di plastica usa e getta.

Possiamo distinguere tra:
piatti e bicchieri di carta – sono riciclabili con la carta e se finiscono nell’ambiente sono biodegradabili ossia si decompongono al 90% entro 6 mesi;

piatti, bicchieri e stoviglie compostabili – si gettano con i rifiuti organici, si disintegrano in meno di 3 mesi e non sono più visibili, trasformandosi in concime compost:
– i piatti sono in polpa di cellulosa, proveniente dalle fibre di piante a ricrescita veloce, come la canna da zucchero;
– le stoviglie compostabili sono fatte in genere di Mater-bi, bioplastica brevettata da un’azienda italiana;
– i bicchieri compostabili sono in polilattato, un polimero ricavato dal mais.

In commercio trovi molte alternative alla plastica. E’ vero che costano un po’ di più rispetto ai prodotti classici, ma il vantaggio per l’ambiente è innegabile e basta rinunciare ad un paio di decorazioni per rientrare nel budget prefissato.

Qui di seguito alcune tra le più originali ed interessanti opzioni.

Commestibili a base di crusca di grano

Un’innovativa azienda polacca, la Biotrem, ha pensato invece di sfruttare in maniera originale la crusca di grano naturale per realizzare piatti, ciotole e posate monouso e biodegradabili.
È interessante sapere che gli unici ingredienti con cui sono realizzate le stoviglie sono crusca di frumento e acqua che vengono fusi insieme usando alte temperature e applicando una certa pressione.
Nessun prodotto chimico viene usato nella realizzazione di questa linea pensata per essere utilizzata una sola volta e poi aggiunta al compost.

I piatti e le scodelle sono resistenti al microonde e possono essere utilizzati sia con cibi caldi che con cibi freddi (evitando però liquidi caldi come tè, caffè o zuppe e anche bevande gassate).

Forchette e coltelli hanno un contenuto in crusca di frumento molto più basso rispetto a piatti e scodelle, il 10% di crusca di frumento e il 90% di polylactide, poliestere termoplastico biodegradabile ottenuto dal mais.

Unico inconveniente: poiché contengono grano non possono essere usati da persone celiache o intolleranti al glutine.

Piantabili

La società colombiana Life Pack ha creato Papelyco, un piatto 100% biodegradabile e compostabile. Questi piatti, ma anche vassoi e posate, sono realizzati con semi di mais e bucce di ananas, sottoprodotti di rifiuti agricoli.
Inoltre al loro interno sono inseriti dei semi che permettono di piantarli dopo l’uso ed è così che dopo averli utilizzati possono diventare pomodori, erbe aromatiche, fragole o fiori.

Naturalmente i piatti non vanno inseriti nel microonde per evitare di uccidere i semi.
Una volta utilizzato è sufficiente:
– riempire un vaso con un primo strato di terra;
– rimuovere il primo strato dal piatto;
– piantarlo ed aggiungere un massimo di 3 mm di terra;
– annaffia poco e spesso ed esponi alla luce ed all’aria.

Et voilà, in 2-3 settimane avrai la tua pianta!
Non stupirti se i tuoi ospiti se ne andranno con un piatto sottobraccio al termine della tua festa! 🙂

La foglia di Palma

I piatti in foglia di palma sono ecologici e biodegradabili. La foglia di palma inoltre è un materiale naturale e rinnovabile in grado di essere lavorato per realizzare dei prodotti di design per dare un tocco di classe alla tua festa.

 

 

Il Legno

Le posate biodegradabili in legno danno un tocco di qualità in più al tuo buffet e alzano il livello di qualità percepita. Possono ad esempio essere realizzate in legno di betulla, molto tenero ed elastico ma al tempo stesso più resistente della media delle posate usa e getta biodegradabili, nonché lavabili quindi in realtà sono adatte ad essere utilizzate anche più di una sola volta.

I Semi di Avocado

L’azienda messicana BioFase ha inventato delle posate e cannucce monouso che si biodegradano in 240 giorni. Se conservate in un luogo fresco e asciutto, le posate BioFase rimangono utilizzabili per 1 anno, ma trascorso questo periodo iniziano a biodegradarsi senza lasciarsi dietro nessuna plastica. L’azienda raccoglie i semi di avocado dalle aziende che trasformano gli avocado in guacamole o olio. È vero che il Messico è il maggior produttore al mondo di avocado (circa il 50% di tutta la produzione mondiale) ma il principio di creazione potrebbe essere applicato ad altri tipi di scarti vegetali per creare una plastica monouso biodegradabile made in Italy.

 

ACCENDI LA FESTA!

Con il Faro Blu avrai un aiuto gratuito per organizzare al meglio la tua festa! Troverai
– tantissimi fornitori ai quali sottoporre la tua richiesta e chiedere un preventivo,
– una checklist suggerita e personalizzabile delle cose da fare per ridurre al massimo lo stress e non dimenticare nulla
– potrai creare la tua lista invitati per condividere l’invito e avere subito le conferme anche tramite whatsapp e facebook
– potrai far sapere ai tuoi ospiti i regali preferiti dal festeggiato, sollevandoli dalla fatica di pensare al regalo e dal rischio di sbagliare
– tante idee, suggerimenti, consigli e molto altro ancora

Non perdere l’occasione!

REGISTRATI SUBITO!

Autore: Loredana Verga

Loredana Verga
Donna, mamma e professionista. Gestire al meglio il mio tempo è indispensabile. IlFaroBlu.it nasce per organizzare in modo semplice e veloce la festa dei nostri bambini, con la certezza di regalare un momento indimenticabile e fare sempre bella figura.

Related Post